CIAO,RAIMONDO!

 

Raimondo Vianello ci ha lasciato.

Con lui se ne va l’ultimo di una generazione di presentatori che ha accompagnato la nascita della televisione italiana.

Dopo Enzo Tortora, Corrado e Mike,  è toccato a lui lasciarci.

Hanno scritto e detto talmente tante cose su di lui che francamente non so cos’altro scrivere, rischierei di essere ripetitivo e retorico.

Una cosa però ci tenevo a sottolinearla.

Ho apprezzato moltissimo il commento di Massimo Gramellini sulla Stampa di ieri riguardo al rapporto tra Vianello e la moglie Sandra Mondaini.

Gramellini ha infatti evidenziato come in un mondo, quello dello spettacolo, dove parecchie coppie fanno finta di amarsi dietro le telecamere (sfoderando un’odiosa ipocrisia, questo Gramellini non l’ha scritto ma lo scrivo io), mentre poi a casa magari si ignorano o litigano in continuazione, Vianello e la Mondaini hanno fatto l’opposto, ovvero portavano i loro battibecchi nelle case degli italiani mentre nella loro casa cementavano il loro straordinario rapporto.

Anche in questo Raimondo e sua moglie Sandra, a cui tutti ci stringiamo in un ideale abbraccio, sono stati unici.

Per il resto che dire ancora di questo grande artista che non sia già stato detto?

Non saprei, io personalmente lo ringrazio per i bei momenti di televisione che ci ha fatto vivere e per aver insegnato (per la verità lo hanno fatto anche Mike, Corrado ed Enzo Tortora) che si può fare televisione ed avere successo senza urlare, senza essere caciaroni e soprattutto senza andare per forza alla ricerca di “casi umani” da esibire in nome di una divinità, il dio Share, verso la quale nella tv di oggi in tanti si prostrano senza pensarci su.

Grazie di cuore Raimondo, che la terra ti sia lieve!

 

CIAO,RAIMONDO!ultima modifica: 2010-04-17T19:27:50+02:00da stefanobosca
Reposta per primo quest’articolo

Un pensiero su “CIAO,RAIMONDO!

Lascia un commento