Quando I Bellissimi vengono sfregiati…

 

 Ieri sera Rete 4 ha trasmesso per il ciclo I Bellissimi un film che effettivamente bellissimo lo è: AMICI MIEI di Mario Monicelli.

Questo film (del 1975), è a mio parere un capolavoro della commedia italiana ed ogni volta che lo rivedo mi diverto sempre allo stesso modo, anche se ormai ne conosco le battute a memoria.

Non è tanto su Amici Miei che voglio focalizzare però l’attenzione, ma su un fatto che ho già avuto modo di riscontare in altri film trasmessi sempre da Rete 4 in seconda serata per il ciclo I Bellissimi.

Ho infatti notato che il capolavoro di Monicelli oltre che essere interrotto malamente dalla pubblicità (che è necessaria per le tv private, d’accordo, ma può essere programmata meglio, evitando che vengano spezzati  in malo modo i dialoghi), è stato tagliato in alcune scene (mancava ad esempio, nella parte del film in cui i protagonisti fanno credere ad un anziano pensionato di essere una banda di criminali, la scena relativa al finto scontro finale con i Marsigliesi, con tanto di finta morte di uno dei personaggi).

Ora, come ho già scritto sopra, non è la prima volta che succede un fatto simile.

Forse è perché, iniziando i film già tardi, c’è il rischio che gli spettatori non resistano fino alla fine davanti allo schermo e quindi Rete 4 si sente in dovere di tagliarli un pochino.

Io credo invece che un film, sia esso un capolavoro (come Amici Miei), sia esso un b-movie, se è tagliato perde  il suo significato.

Perciò non so se sia peggio trasmettere un film nel modo in cui è stato trasmesso ieri sera o non trasmetterlo affatto.

Ritengo dunque, che Rete 4 debba decidersi a cambiare registro e studiare il sistema per evitare in futuro che un film subisca il trattamento riservato ad Amici Miei ieri sera, altrimenti I Bellissimi rischiano di non essere più tali.

Si può anticipare l’orario della messa in onda, si possono diminuire i passaggi pubblicitari, ma non si può non permettere ai teleascoltatori di gustarsi per intero le “zingarate” di Noiret, Tognazzi, Del Prete, Celi e Moschin.

Quando I Bellissimi vengono sfregiati…ultima modifica: 2009-12-29T00:04:00+01:00da stefanobosca
Reposta per primo quest’articolo

Un pensiero su “Quando I Bellissimi vengono sfregiati…

  1. Ho notato anch’io questo taglio… si passava dal “crescendo Rossiniano” che precede la finta strage ai titoli dei giornali. Un’altra caduta di stile, peccato… Ora sta passando l’Atto II… vediamo se manca qualcosa anche qui…

Lascia un commento