Il 23 maggio 1992 e la vergogna di essere italiano

Era il 23 maggio 1992, quando, a Capaci, Giovanni Falcone, il più grande magistrato dell’Italia repubblicana al pari del suo collega (nonché amico fraterno) Paolo Borsellino, venne ucciso insieme alla moglie e alla scorta. L’esplosione che lo fece letteralmente saltare in aria venne organizzata dal nemico che per tutta la vita ha combattuto: la mafia. Stessa sorte toccherà poco tempo dopo al suo amico … Continua a leggere

Il campionato è finito

Ieri è finito il campionato di calcio. Da quando è nato questo blog ho scritto solo 2 volte di calcio, una volta per il debutto di Pato, l’altra per ricordare un’epoca indimenticabile del calcio italiano, quella della rincorsa allo straniero e non è casuale, penso infatti che di calcio se ne parli già troppo. Vorrei però esprimere la mia opinione … Continua a leggere

Il caso Moro trent’anni dopo

    Sono passati 30 anni dal giorno in cui, a Roma, in via Caetani, nel bagagliaio di una Renault Rossa, venne ritrovato il cadavere di Aldo Moro. Terminarono così, nel modo peggiore, 55 giorni che sconvolsero l’Italia, spaccandola fra chi si opponeva ad ogni trattativa con le B.R. e chi invece era favorevole. Ebbe tutto inizio il 16 marzo … Continua a leggere